ABOUT RICHARD

Home / ABOUT RICHARD

richard_burns_01-150x150Le sue prime esperienze di guida iniziarono a otto anni con una vecchia Triumph 2000. All’età di undici anni si iscrisse al “Under 17 Car Club”, e divenne guidatore dell’anno nel 1984. Ma la svolta vera e propria avvenne due anni dopo, quando suo padre lo iscrisse alla scuola di rally “Jan Churchill’s Welsh Forest”, dove Richard ebbe occasione di guidare una Ford Escort per un giorno intero, capendo che quello sarebbe stato il suo futuro. Nel 1990 la prima apparizione nel mondiale rally nella gara di casa, con una Peugeot 205 GTI con la quale, lo stesso anno, prese parte al Peugeot Challenge. Nel 1991 iniziò la collaborazione con Robert Reid, colui che divenne il suo copilota fino alla sua ultima gara. Nel 1993 entrò a far parte del Subaru Rally Team nel campionato nazionale britannico, compagno di squadra di Alister McRae (fratello del più noto Colin McRae). Vinse 4 gare e il titolo, diventando il più giovane campione nazionale inglese.

Nel 1996 è su Mitsubishi Lancer (CarismaGT) assistita da Ralliart, con la quale dà del filo da torcere ai piloti ufficiali Subaru Kenneth Eriksson e Piero Liatti durante il rally di Nuova Zelanda, prova valida per il campionato Rally Asia-Pacifico (al quale Richard partecipa) ed anche per il mondiale. L’ottima prova fatta sarà il suo biglietto da visita per l’ingresso in pianta stabile nel mondiale. Nel 1998 la prima vittoria a livello mondiale, al Safari Rally, sempre su Mitsubushi Carisma GT, bissata a fine stagione dalla vittoria al Rally di Gran Bretagna.

Nel 1999 è impegnato a tempo pieno con Subaru nel mondiale WRC, confrontandosi con vecchie volpi quali Juha Kankkunen, ed il futuro compagno di squadra Marcus Gronholm. Con la Subaru raggiunge l’apice della sua carriera ottenendo in tre anni otto vittorie in rally mondiali. In tre stagioni conclude per due volte al secondo posto della classifica mondiale piloti (1999 e 2000), e nel 2001 nonostante un’unica vittoria mondiale al Rally di Nuova Zelanda, vince il titolo mondiale grazie a una serie di buoni piazzamenti ottenuti durante tutta la stagione.

burns_reid_2001-300x183
Nel 2002 viene ingaggiato dalla Peugeot dove però subisce molto la concorrenza interna dei compagni di squadra Marcus Gronholm sui tracciati sterrati e Gilles Panizzi sull’asfalto. Conclude il mondiale al quinto posto e con 5 podii contribuisce alla vittoria della squadra francese nel campionato mondiale marche. L’anno seguente si arrivò al Rally di Gran Bretagna (ultimo rally della stagione) con Burns che aveva guidato il mondiale per buona parte della stagione e era ancora in corsa per la conquista del titolo. Alla vigilia dell’evento rimase vittima di una sorta di “blackout” mentre si trovava al volante della sua vettura. Fu escluso dalla gara in attesa di accertamenti medici che diagnosticarono la presenza di un astrocitoma (un tumore al cervello).

Morì il 25 novembre 2005 in conseguenza del tumore, nel quarto anniversario del suo titolo mondiale.
Progetti attivi : Richard Burns Foundations.
Notizia originale: Wikipedia.

Translate »